Vacanza attiva

Il Cadore e le Dolomiti, scopriamole assieme! Consigli per i futuri ospiti dello Chalet Ines, cose da fare e luoghi assolutamente da vedere in tutte le stagioni a tutte le età!

Cadore da scoprire, una montagna di cose da vivere e da vedere

Sciare a Cortina e San Vito di Cadore

Sci e attività sulla neve

Se siete amanti dello sci di discesa, potete recarvi a Cortina d’Ampezzo che offre 120 chilometri di piste assai rinomate, adatte sia a sciatori sia a snowboarder; in alternativa potete raggiungere la Ski Area di San Vito di Cadore che vanta un ricco comprensorio sciistico e un’area pensata per i più piccoli e le loro famiglie : il Parco NeveSole e il  suo Kinderheim.
I comprensori sciistici del Cadore, della Val di Zoldo e di Cortina fanno parte del Dolomiti Superski.

Gli appassionati di sci di fondo possono recarsi a Cortina presso il Fiames Sport Nordic Centre punto di partenza per numerosi tracciati oppure scoprire la pista Deona di Passo Cibiana, a quota 1530, che offre un anello di media difficoltà con impianto di illuminazione notturna.
A Cortina e in Cadore inoltre è facile trovare numerosi percorsi dove praticare lo Sci d’alpinismo. Avete inoltre a disposizione tracciati dedicati alla salita con le pelli semplici e poco impegnativi, come quelli che portano a Malga Federa, al Rifugio Dibona o al Rifugio Scotter.
Per gli amanti delle racchette da neve, chiamate   “ciaspe” le montagne del Cadore offrono scenari mozzafiato e la possibilità di trovare ristoro nei molti e accoglienti rifugi.

Sci alpinismo in Cadore e Cortina
Escursioni in Cadore
Vinigo in Cadore

Escursioni e passeggiate

Vodo e i suoi dintorni offrono anche diverse possibilità per escursioni e passeggiate a piedi, che possono avere come punto di partenza lo Chalet Ines o gli immediati paraggi.

  • A partire dallo Chalet Ines si può percorrere verso est l’antica Strada Regia fino a raggiungere Venas.
  • Dal paese di Vodo si può salire a piedi o in auto verso malga Ciauta, attraverso un piacevole bosco su di una strada parzialmente asfaltata; dallo stesso punto di partenza si può raggiungere in auto il rifugio Talamini, situato si trova in una posizione strategica tra la Val del Boite e Val di Zoldo.
  • Partendo dalla caratteristica frazione di Vinigo si ha la possibilità di percorrere un sentiero verso le assolate pendici del monte Antelao;
  • A partire dalla chiesa Parrocchiale di Borca di Cadore si può fare una breve escursione per ammirare la spettacolare cascata del Ru De Assola.

Per alpinisti ed escursionisti e amanti delle vie ferrate si possono scegliere itinerari di ogni tipo e difficoltà sui gruppi tra i più belli delle Dolomiti: il Monte Rite, il Bosconero, il Pelmo, la Croda Marcora, l’Antelao, Le Tre Cime, i Cadini di Misurina, il Col Quaternà e il  Cridola, gli Spalti di Toro e le Marmarole.
Le scalate e le ascensioni su queste celebri cime vanno affrontate con preparazione e consapevolezza e se necessario con l’accompagnamento delle Guide Alpine.

La ciclabile delle Dolomiti

Ciclabile delle Dolomiti

La Ciclabile delle Dolomiti . Potete percorrere la pista ciclabile denominata “Lunga via delle Dolomiti”, che in alcuni tratti è costruita sul vecchio tracciato della “Ferrovia delle Dolomiti”, di cui Vodo conserva la piccola caratteristica stazione, trasformata in bar e posto di ristoro;
Per gli amanti delle mountain Bike è facile trovare in Cadore numerosi percorsi con innumerevoli strade bianche e forestali.

Il ciclismo offre una rete di strade che collegano Cadore, zoldano, Comelico e valle di Ampezzo con salite agli storici passi dolomitici (tre Croci, Falzarego, Giau), teatro delle imprese dei grandi campioni del Giro d’Italia.

Svago e relax

A Vodo c’è la possibilità di gustare le specialità agroalimentari del territorio in  numerosi agriturismi e ristoranti:  -Ristorante Al Capriolo,  Ristorante da Natalino, Ristorante Acero Rosso, Azienda Agricola Talamini “De La Tela”, Malga Ciauta, Rifugio Talamini e nella vicina Borca:  Ristorante Cianzia e Birreria Bauce. 

Per famiglie e sportivi in cerca di svago e relax vi sono molteplici possibilità:

  • a Borca il centro benessere di Corte SPA, con vista sul monte Pelmo, che ospita piscina, sauna e bagno turco e  l’Happy Park, bellissimo parco giochi con campi da tennis, un accogliente bar e un pattinaggio nella stagione invernale.
  • il Parco Avventura di Caralte offre un oasi di relax per gli adulti, per i bambini un mix di avventura ed emozioni.
  • al Lago di Mosigo di San Vito di Cadore si può giocare a calcio, a tennis, a minigolf, pescare o rilassarsi su una barca a remi affittabile sul posto.
Il Centro benessere e piscina SPA di Corte a Borca di Cadore
Lago di Mosigo a San Vito di Cadore
Piazza Tiziano a Pieve di Cadore
I murales di Cibiana di Cadore

Arte, architettura e tradizione

Le Dolomiti del Cadore conservano un importante patrimonio culturale, testimoniato da molti edifici religiosi che conservano preziosi tesori d’arte. Nel comune di Vodo è notevole la chiesa di San Giovanni Battista di Vinigo, a Pieve si può ammirare la Chiesa di Santa Maria Nascente.
Oltre le numerose chiese storiche, tra cui la bellissima Cappella di Sant’Orsola a Vigo , vi è la  moderna chiesa di Nostra Signora del Cadore presso il villaggio Eni di Corte di Cadore,  realizzato dall’architetto Edoardo Gellner, con la collaborazione di Carlo Scarpa, un sito unico nel quale architettura moderna e paesaggio si fondono in modo naturale e organico.
Grazie ai musei locali, spesso attrezzati con laboratori ludici per bambini, è possibile ripercorrere la storia del territorio e dei suoi abitanti: 

a Pieve MARC, il museo archeologico cadorino, la Casa Natale di Tiziano Vecellio e il Museo dell’Occhiale
sul Monte Rite il Messner Museum 
a Selva di Cadore il Museo archeologico e geologico “Vittorino Cazzetta” 
Ai musei tradizionali allestiti all’interno degli edifici si affiancano i musei all’aperto, come quello situato a Cibiana, dove 50 murales sulle facciate degli edifici raccontano la tradizione di questi luoghi.

Scroll to Top